image_print
Padova Mostra Van Gogh
Van Gogh quadro
Van Gogh quadro
Van Gogh quadro
Van Gogh quadro
Van Gogh quadro
Van Gogh quadro
Van Gogh quadro
Van Gogh quadro
Van Gogh quadro
previous arrownext arrow
Slider

Vincent Van Gogh, Monet e Degas in mostra a Padova

23 – 24 Novembre 2019

Vincent Willem van Gogh nacque il 30 marzo del 1853, fu autore di quasi novecento dipinti e di più di mille disegni, oltre a numerosissimi schizzi mai portati termine.
Tanto geniale quanto incompreso se non addirittura disprezzato in vita, Van Gogh influenzò profondamente l’arte del XX secolo. Dopo aver trascorso molti anni soffrendo di frequenti disturbi mentali, morì all’età di soli trentasette anni.
Realizzò molte delle sue opere più note nel corso degli ultimi due anni di vita. I suoi soggetti consistevano in autoritratti, paesaggi, nature morte di fiori, dipinti con cipressi, rappresentazione di campi di grano e girasoli.
La sera del 27 luglio 1890 dopo essere uscito per dipingere i suoi quadri come al solito rientrò sofferente nella locanda in cui alloggiava e si rifugiò subito nella sua camera, il giorno seguente non vedendolo per pranzo salirono a cercarlo, lo trovarono disteso e sanguinante sul letto; Van Gogh confessò di essersi sparato un colpo di rivoltella allo stomaco in un campo vicino e di aver cercato deliberatamente di suicidarsi. Morì verso l’1:30 del 29 luglio.
La sua vocazione fu quella di essere vicino ai miseri della terra, i braccianti, i contadini poveri e gli operai per i quali il lavoro rappresentava la maggiore sofferenza, quelli delle miniere. Fu attraverso la pittura che fece proprio il suo messaggio che non era soltanto artistico, ma ancora sociale ed etico.
Van Gogh libera le radici del proprio fare pittorico proprio quando raffigura gli esclusi dai privilegi della società moderna, I suoi quadri si popolano di contadini che vangano una terra dura e sassosa, che escono dalle loro casupole semplici e dignitose o che si riscaldano davanti alla fiammella di un focolare.
A Parigi, Van Gogh venne travolto dall’esuberanza dei nuovi stimoli pittorici che lì stavano germogliando e fiorendo. Van Gogh, a differenza degli Impressionisti, non cercò di cogliere l’attimo fuggente, né volle mai utilizzare il colore e la materia in funzione della cangiante mobilità della luce. Come loro si rapportava al reale con un approccio immediato e di rapidi tocchi di colore.
Tra il 1860 e il 1870 , proprio mentre Van Gogh si trovava a Parigi si sviluppò l’Impressionismo, una precisa esperienza di gusto, un momento caratteristico e storicamente definito, identificano questa tendenza nella civiltà artistica moderna, con i pittori che amano dipingere “en plein air” ovvero all’aria aperta. Essi volevano riprodurre sulla tela le sensazioni e le percezioni visive che il paesaggio comunicava loro nelle varie ore del giorno e in particolari condizioni di luce, lo studio dal vero, del cielo, dell’atmosfera, delle acque, eliminò il lavoro al chiuso.
Claude Monet, Edgar Degas, sono due degli esponenti di questo nuovo movimento artistico che ebbe la sue prima manifestazione ufficiale il 15 aprile 1874.
Per comprendere meglio questi incredibili artisti e per vedere le loro meravigliose opere abbiamo deciso di portarvi a Padova dove le loro opere sono in mostra.
Non si può, ovviamente, andare in una città ricca di storia come Padova senza visitarla, in questi due giorni vi faremo fare una passeggiata guidata nel centro di questa città alla scoperta delle sue architetture e della sua storia.
Programma
  • 1° GiornoValle di Susa/Torino – Padova

Partenza al mattino presto in bus dalla Val di Susa e Torino con carichi lungo il percorso per raggiungere Padova. Dopo la sistemazione in hotel visita guidata di mezza giornata della città a seguire tempo libero, rientro in hotel, cena e pernottamento.

  • 2° Giorno – Padova – Torino/Valle di Susa

Dopo la prima colazione in hotel, visita alla mostra Van Gogh, Monet, Degas La mostra si trova presso Palazzo Zabarella che ospita, in esclusiva per l’Italia, oltre settanta capolavori di Edgar Degas, Eugène Delacroix, Claude Monet, Pablo Picasso e Vincent van Gogh e altri, che celebrano Paul e Rachel ‘Bunny’ Lambert Mellon, due tra i più importanti e raffinati mecenati del Novecento. Al termine della visita pranzo libero e tempo libero prima della partenza nel pomeriggio per il rientro a Torino ed in Val di Susa.

Il soggiorno prevede la sistemazione in camera standard in mezza pensione, in hotel 3*.

Quote
Quote Quota a pax
Con partenza dalla Val di Susa e Torino€ 169,00
Le quote s’intendono a persona con sistemazione in camera doppia standard

Per partenze da altre città puoi contattare i nostri uffici per preventivi personalizzati

Le varie riduzioni e sconti sopra elencati non sono cumulabili

Supplementi
Supplementi Supplemento a pax
per l’intero periodo
Singola € 35,00

Per ulteriori informazioni sulle condizioni generali dei nostri viaggi di gruppo clicca qui

La quota comprende

  • Viaggio in bus GT
  • Sistemazione in hotel 3* in mezza pensione
  • Visita guida per la città
  • Biglietto di ingresso alla mostra “Van Gogh, Monet, Degas”
  • Nostro assistente per l’intera durata del soggiorno
  • assicurazione medico-bagaglio.

La quota comprende

  • Eventuali mance ed extra in genere
  • tutti i servizi non inclusi ne “La quota comprende”

Per iscrizioni ed informazioni

Le date del viaggio devono necessariamente corrispondere a quelle del pacchetto turistico scelto.
Indicate qui se vi sono esigenze particolari riguardanti uno o più ospiti che hanno problematiche quali: allergie, intolleranze, patologie o disabilità; indicare anche eventuali preferenze riguaranti le camere in modo da potervi accontentare laddove è possibile.

Oppure contatta i nostri uffici chiamandoci o tramite messaggio Whatsapp

Telefono: 011-9352547 

324 886 56 69



Scarica la locandina e il programma


image_print
Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
error